Perineo, cos’è e a cosa serve?

Condividi sui social!

Non staremo a spiegarvi nei dettagli cos’è il perineo e a cosa serve. Questa parte del corpo di cui in pochi conoscono l’esistenza è però molto importante, sia per gli uomini che per le donne.

Soprattutto per le donne è fondamentale nell’età fertile, potenziare questa parte del corpo. Un muscolo, che se allenato può aiutare su diversi fronti della vita quotidiana e secondo alcuni, addirittura migliorare lo stato d’animo e psicologico.

Negli uomini i lavori pesanti ma anche la sedentarietà, l’obesità e i problemi derivanti dalla prostata, possono indebolire il pavimento pelvico. Esercitare il perineo è importante quindi, per l’uomo quanto per la donna.

Attività sessuale, forma fisica, gravidanza e incontinenza, sono solo alcune delle situazioni che il perineo è in grado di aiutare, se allenato.

Come identificarlo e dove si trova

Per poter comprendere dove sia effettivamente posizionato il perineo, è sufficiente sedere su una bicicletta, la parte che appoggia sulla sella è la regione del perineo.

Una tecnica semplice per identificare la zona del pavimento pelvico, è quello di bloccare il flusso di urina durante la minzione. In questo modo riuscirete a rendervi conto di quali siano i movimenti che possono allenare il perineo.

Quindi, ora che avrete le idee più chiare, su quale sia la zona interessata e quali siano le sue funzioni, andiamo ad allenarla.

3 esercizi per allenare il perineo

Cominciamo con gli esercizi di Kegel, che prendono il nome dal ginecologo che li ideò.

Contraete e tirate in dentro i muscoli che circondano l’ano e l’uretra, mantenete la contrazione per qualche secondo e poi tornate a rilassare la muscolatura.

Per cominciare ripetete l’esercizio una decina di volte, via via che vi allenate potete aumentare le sessioni giornaliere.

Quando avrete compreso bene il movimento e vi sentirete pronti, potete modificarlo appena, semplicemente accelerando il movimento. Contraete e rilasciate, contraete e rilasciate per una decina di volte.

Questo tipo di allenamento, può essere ripetuto in qualsiasi momento della giornata e praticamente ovunque.

Sulla base dell’esercizio di Kegel, potete allenarvi in molti modi differenti, e in questo modo lavorare anche su altre parti del corpo.

In posizione supina, ginocchia piegate, piante dei piedi schiacciate a terra. Le gambe sono aperte tenendo i piedi, alla stessa distanza che c’è tra i fianchi. Braccia lungo i fianchi e schiena ben appoggiata a terra. Inspira. Solleva leggermente la zona dei glutei, ma non quella dei lombari che deve sempre restare a terra.

Espira tirando in dentro la pancia, spingendo l’ombelico verso la colonna vertebrale; contrai i muscoli del pavimento pelvico e i muscoli dei glutei.

Il movimento è piuttosto piccolo ma preciso e deve coinvolgere solo la parte bassa del tronco: il resto del corpo resta fermo e rilassato. Ripeti l’esercizio una decina di volte, cercando ogni volta di prolungare la posizione.

Con l’ultimo esercizio, giratevi a pancia in giù, appoggiati sugli avambracci. I gomiti devono tenere la larghezza delle spalle ed essere tra loro paralleli. Inspirare e mentre espirate, staccate la parte addominale da terra. Portate il bacino in retroversione e contraete i muscoli dei glutei, sempre continuando ad espirare.

Inspirando tornate nella posizione di partenza rilassando i muscoli.

Ripetete una decina di volte.

Ricordate che ogni parte del nostro corpo è molto importante, allenare tutto il corpo è utile non solo per apparire in forma ma è fondamentale per la nostra salute, quindi ricordate di dedicare del tempo ogni settimana all’attività fisica e buon lavoro!

Condividi sui social!

Published On: 29 Maggio 2021Categories: Benessere & BellezzaViews: 64
  • ghiacciaio-la-corona-venezuela

Addio all’ultimo ghiacciaio del Venezuela

Addio all'ultimo ghiacciaio del Venezuela che ha definitivamente perso tutti i suoi ghiacciai, un segnale preoccupante degli effetti del cambiamento climatico. Il ghiacciaio [...]