Villaggio fai da te, per un Natale sostenibile

Condividi sui social!

Un Natale sostenibile passa anche dal fai da te, possiamo realizzare addobbi,  decorazioni varie o un villaggio, con materiali di riciclo.

Per chi non ha molto spazio a disposizione e per coloro che “ok addobbare, ma non smantellare!” abbiamo pensato ad una proposta che ognuno potrà adeguare in base alle proprie esigenze.

Un villaggio Natalizio in scatola: facile, divertente e comodo! Da aprire e lasciare in bella mostra fino a quando lo desiderate e da riporre semplicemente abbassando un coperchio, quando le feste saranno finite.

Le dimensioni e le caratteristiche dipendono soltanto da voi. Quante casette realizzare nel villaggio, se arricchirle di colore e le dimensioni è solamente una vostra scelta, in base al tempo che avete intenzione di dedicarci.

 

Mini villaggio innevato

Noi abbiamo pensato allo sfondo più tipico del Natale: freddo, neve e un grande albero. Voi potete prendete spunto dal nostro progetto e da qui dare sfogo alla vostra fantasia!

Materiale

  • Scatola di scarpe
  • Colori acrilici
  • Pennello
  • Cartoncino (scatole della pasta, cereali, da imballaggio ecc…)
  • Colla vinilica
  • Correttore a penna
  • Forbici
  • Taglierino
  • Nastro
  • Cielo stellato di carta
  • Neve finta

 

Mettiamoci a lavoro…

Come prima cosa decorate la scatola. Scegliete il colore che più vi piace e ricoprite interamente la parte esterna della scatola, coperchio compreso.

Incollate un nastro o un fiocco a vostra scelta sul coperchio, dando alla scatola l’aspetto di un pacchetto regalo.

Passiamo all’interno!

Ritagliate la carta del cielo stellato delle dimensioni di ogni lato della scatola. Cospargetele di colla vinilica e con molta attenzione attaccate ogni pezzo al suo posto, su ciascuna parete.

Sul cartoncino, che avete scelto per realizzare le vostre casette, disegnate 4 quadrati di almeno 5 cm. Su 2 di questi, facendo attenzione che non siano vicini tra loro, realizzate 2 triangoli alti 3 cm. Lasciate un bordino, di circa 0,5 mm sui lati dei triangoli e su un lato di un quadrato (come nel nostro schema).

Disegnate porte e finestre sulla vostra casetta e ritagliatele con un taglierino. Infine con le forbici tagliate la casetta, seguendo i bordi di 0,5 mm.

Realizzate il tetto. Disegnate sul cartoncino un rettangolo, lungo 6 cm e largo 5 cm e ritagliatelo.

 

Passate alle decorazioni!

Noi abbiamo scelto per case e tetti di puntare sul bianco, con disegni in stile pan di zenzero. Ora che la casetta è decorata, incollate il bordo della casetta per chiuderla e il tetto ai triangoli.

Realizzate quante case volete e delle dimensioni che preferite, poi per ognuna disegnate una base un po’ più grande del suo perimetro d’appoggio, su cui dovrete posizionarla.

Incollate ogni casetta sulla sua base. Stendete un filo di colla su quest’ultima e sul tetto,  poi cospargete di neve finta.

Ora che tutte le casette sono pronte, attaccatele qua e là all’interno della scatola.

Con i cartoncini riciclati da scatole di pasta, cereali o merendine, disegnate e ritagliate la sagoma di abeti di varie dimensioni. Aggiungeteli al villaggio insieme alle casette.

L’albero del villaggio

Prendete dei fogli che avete già utilizzato a scuola o a lavoro. Sul lato pulito disegnate l’albero: per facilitarvi il lavoro piegate il foglio a metà e  disegnate mezzo albero su un lato, ritagliando le due parti avrete un albero perfetto. Ripetete la stessa operazione 7/8 volte, in modo da ottenere tanti alberelli tutti uguali. Mantenete gli alberi piegati a metà e incollateli uno sull’altro fino a chiudere il cerchio. Cospargete di colla ogni lato dell’albero e ricoprite con brillantini.

Completate il villaggio con luci Natalizie e quando le feste saranno finite, non dovrete far altro che chiudere il coperchio e riporre la scatola!

Condividi sui social!

Published On: 26 Novembre 2021Categories: Ambiente, Riciclo CreativoViews: 87
  • ghiacciaio-la-corona-venezuela

Addio all’ultimo ghiacciaio del Venezuela

Addio all'ultimo ghiacciaio del Venezuela che ha definitivamente perso tutti i suoi ghiacciai, un segnale preoccupante degli effetti del cambiamento climatico. Il ghiacciaio [...]