Packaging Sostenibile: un Futuro Senza Microplastiche

Condividi sui social!

Nella corsa per salvaguardare il nostro pianeta, un’azienda vicentina si distingue per la produzione di packaging sostenibile per un futuro senza microplastiche. Un’innovazione che promette di ridurre significativamente l’impatto ambientale dei materiali per il packaging alimentare. Bibetech, fondata nel 2008, ha conquistato un traguardo eccezionale: la creazione di un packaging alimentare sostenibile senza microplastiche da rilasciare nell’ambiente.

Biopolimeri rivoluzionari:

La chiave di questa rivoluzione risiede nell’utilizzo di biopolimeri naturali di nuova generazione. Questi materiali innovativi sono prodotti e biosintetizzati da più di 300 specie di batteri, aprendo la strada a un’imballaggio alimentare sostenibile che non dipende più dal petrolio, ma dalle biomasse vegetali di scarto. Questa tecnologia all’avanguardia si basa su processi di fermentazione microbica industriale e fotosintesi, consentendo ai batteri di produrre biopolimeri biodegradabili in tutti gli ambienti, dal suolo agli oceani, senza rilasciare microplastiche dannose.

L’universo Bibetech:

La svolta di Bibetech non si limita al settore alimentare. Nel 2019, l’azienda ha acquisito Internova Packaging, specializzata nello stampaggio di food packaging, e l’anno successivo ha ampliato ulteriormente il proprio raggio d’azione con l’acquisizione di Marostica Stampi, trasformata in un centro di progettazione stampi. Nel 2022, Bibetech ha fatto un ingresso deciso anche nel settore automobilistico.

Le certificazioni:

Con quattro poli operativi su una superficie di oltre 25.700 metri quadrati e 90 presse per lo stampaggio lineare, Bibetech si erge come un punto di riferimento nell’industria della sostenibilità. La sicurezza alimentare è garantita attraverso la certificazione Brc, mentre l’azienda si impegna per la salute e la sicurezza degli ambienti lavorativi con la certificazione Iso 45001. Inoltre, Bibetech ha adottato un rigoroso codice etico applicato attraverso il Mog 231 per tutelare le proprie procedure aziendali.

I problemi relativi alle microplastiche:

L’importanza di questa innovazione risiede non solo nell’eliminazione delle microplastiche, ma anche nel mitigare i rischi per la salute umana. Secondo l’Istituto Superiore di Sanità, le microplastiche presentano rischi fisici, chimici e microbiologici, con potenziali danni all’apparato respiratorio e digerente. La reattività delle microplastiche le rende particolarmente pericolose per gli organismi, evidenziando l’urgenza di soluzioni sostenibili come quelle proposte da Bibetech.

In un’epoca in cui la consapevolezza ambientale è cruciale, l’innovazione di Bibetech rappresenta un passo avanti significativo verso un futuro più sostenibile. La lotta contro l’inquinamento plastico diventa così non solo un obiettivo concreto, ma una realtà tangibile grazie alla visione e all’impegno di aziende come Bibetech, che dimostrano che è possibile coniugare progresso industriale e tutela dell’ambiente.

Condividi sui social!

Published On: 14 Maggio 2024Categories: AlimentazioneViews: 8