Il Bonus Animali Domestici: una Realizzazione Attesa nel 2024

Condividi sui social!

Il tanto atteso Bonus Animali Domestici è finalmente diventato una realtà nel corso di quest’anno. Questa misura, a lungo richiesta dagli amanti degli animali, è stata ufficialmente inclusa nella legge di Bilancio. L’obiettivo principale del bonus è di fornire un sostegno concreto a coloro che si dedicano alla cura e al benessere dei loro amici a quattro zampe, rendendo più accessibili le spese veterinarie e mediche.

Il governo ha stanziato un totale di 750.000 euro per il periodo dal 2024 al 2026 per finanziare questo fondo, suddividendo le risorse in 250.000 euro per ciascun anno. Questo rappresenta un passo significativo verso il riconoscimento dell’importanza degli animali domestici nella vita delle persone e l’impegno a supportare i loro proprietari.

I requisiti

I requisiti per accedere al Bonus Animali Domestici sono chiaramente definiti. Si fa riferimento a un fondo del Ministero della Salute che mira a sostenere i proprietari di animali d’affezione nel pagamento di visite veterinarie, operazioni chirurgiche veterinarie e nell’acquisto di farmaci veterinari. È importante notare che questo aiuto è destinato a coloro che già beneficiano della detrazione delle spese veterinarie nella dichiarazione dei redditi.

La tipologia di animali ammissibili non è ancora del tutto stabilita, ma secondo il Dpcm del 28 febbraio 2003, rientrano gli animali d’affezione destinati a essere tenuti dall’uomo per compagnia o affezione, senza fini produttivi o alimentari. Ciò include cani, gatti, uccelli e conigli, nonché animali che svolgono attività utili all’uomo, come cani per disabili, animali da pet-therapy, da riabilitazione e impiegati nella pubblicità. Al contrario, al momento sono esclusi anfibi, invertebrati e animali acquatici.

Le richieste per il bonus possono essere presentate dai proprietari di animali ammissibili

  • con un Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) inferiore a 16.215 euro
  • un’età superiore a 65 anni.

Tuttavia, alcune informazioni cruciali sono ancora in sospeso. Non è noto quando il bonus sarà erogato, né quali modalità saranno adottate per la sua distribuzione. Questi dettagli dovrebbero essere resi pubblici entro la fine di marzo attraverso un apposito decreto, fornendo maggiore chiarezza sul processo di richiesta e sui beneficiari potenziali.

In conclusione, il Bonus Animali Domestici rappresenta un passo significativo verso il riconoscimento e il supporto delle esigenze degli animali domestici e dei loro proprietari. Con la sua attuazione nel 2024, si spera che molte famiglie e i loro amati compagni a quattro zampe possano beneficiare di questo incentivo.

Condividi sui social!

Published On: 12 Febbraio 2024Categories: AmbienteTags: , , , , Views: 91
  • ghiacciaio-la-corona-venezuela

Addio all’ultimo ghiacciaio del Venezuela

Addio all'ultimo ghiacciaio del Venezuela che ha definitivamente perso tutti i suoi ghiacciai, un segnale preoccupante degli effetti del cambiamento climatico. Il ghiacciaio [...]