Yezo: il rifugio naturale giapponese

Sei per caso alla ricerca di un luogo dove l’impatto sull’ambiente sia basso, immerso nella natura, simile ad un rifugio naturale? Yezo è tutto questo e forse fa al caso tuo.

Si tratta di un piccolo rifugio situato tra la catena montuosa settentrionale di Hokkaido, in Giappone.

Il concetto di questo design deriva dal Laboratory for Explorative Architecture and Design Ltd. (LEAD) di Hong Kong e da Kristof Crolla e Julien Klisz, team leader del progetto.

L’idea è nata in seguito ad una richiesta di alcuni clienti privati, che stavano cercando “un rifugio privato collocato in un posto spettacolare”. Chiunque sia appassionato di design sa che il divertimento sta nelle possibilità. Così è nato Yezo.

 

Yezo: il rifugio naturale

Yezo si immerge nel paesaggio circostante con elementi naturali in legno, pietra, acqua e luce. Il rifugio è nascosto all’interno di una montagna e consente una vista mozzafiato, a 360°.

La sua architettura è sorprendente ed è incentrata su tetto a conchiglia in legno, molto caratteristico. Le travi sono in legno lamellare e richiamano il legname raccolto per riscaldare l’ambiente, sicuramente si tratta di un’opzione a basso impatto ambientale.

La forma curva delle travi fornisce tensione su entrambi i lati della struttura che le supporta. In questo modo si utilizzano fino al 90% di materiali in meno rispetto ai progetti dove vengono utilizzate le tradizionali travi in legno, tutte dritte.

Il progetto ha sfruttato in pieno questa opportunità di usare le innovazioni architettoniche proprio per ridurre l’impatto ambientale. Inoltre queste travi possono essere realizzate con un unico stampo riducendo così anche i costi e le esigenze di trasporto.

Yezo

Calore e atmosfera

Il rifugio è riscaldato da un massiccio camino centralizzato realizzato in cemento. Offre quindi sia calore che atmosfera. Dietro il camino è nascosta una scala che fornisce l’accesso ad un balcone, che si affaccia sul tetto ricoperto di ardesia e circondate da colline circostanti.

La luce naturale filtra nelle scale attraverso le finestre in vetro smerigliato e colorato. Il balcone stesso è aperto ma nascosto all’interno della curva del tetto. Un’ulteriore area patio si trova al di fuori dello spazio abitativo del piano principale, accuratamente arroccato su una collina rocciosa. All’interno la vista è semplicemente spettacolare perché le finestre vanno dal pavimento fino al soffitto, la vista panoramica è da mozzafiato.

Quando tutti potremmo ritornare a viaggiare non ti dimenticare di questo rifugio naturale come possibile meta.

Published On: 1 Marzo 2021Categories: Architettura EcosostenibileViews: 2